Poggio Mirteto
03/10/2015
Poggiocatino
03/10/2015
30 min – 19,4 km

Il borgo medievale di Roccantica sorge nel territorio della Sabina, in un paesaggio di colline ricoperte da uliveti. Alcuni documenti fanno risalire la nascita del centro urbano al febbraio 792 come Fundus Antiquum, per una donazione all’Abbazia di Farfa, mentre i resti archeologici dimostrano che la zona è stata usata fin dai tempi dell’Impero Romano come fondo agricolo per la produzione di cibo da destinare alla capitale.

Il paesaggio che avvolge Roccantica è rimasto intatto nonostante il passar dei secoli, come emerge dalle parole di Strabone che nel primo secolo a.C. descriveva questa zona come popolata da oliveti, vigneti e boschi di querce.Interessantissimi e da vedere sono il Torrione di difesa e vedetta ,Porta Reatina, Porta Nuova e Porta dell’Arco. Numerose sono le chiese del borgo: la Chiesa di San Valentino, era preesistente al 792, ricostruita nel 1300 e parzialmente demolita nel 1932, appare come uno dei monumenti più imponenti di Roccantica. Più recente è la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo eretta nel 1740 su una preesistente chiesa. Da visitare anche la chiesa di Santa Caterina d’Alessandra e la Rocca di Nicolò II.

Vive sono a Roccantica le tradizioni culturali e enogastronomiche celebrate in occasione dei numerosi eventi e sagre che animano le vie del centro. Tra queste la Sagra del frittello, a marzo e la famosa “Medioevo in Festa” ad agosto, rievocazione storica durante la quale potrete assaggiare i piatti tipici della tradizione locale – tra cui la Amatriciana, i Maccheroni a matassa e il cinghiale – arricchiti dallo splendido olio della Sabina DOP. Roccantica, infatti, è uno dei comuni della “Strada dell’Olio e dei Prodotti Tipici della Sabina”.

SOGGIORNA IN UNA DELLE NOSTRE STRUTTURE