Calvi dell'Umbria
Calvi dell’umbria
29/10/2015
Amelia panorama
Amelia
29/10/2015
Narni San Francesco

(40min – 38km)

Narni, all’epoca “Nequinum”, fu esposta alle invasioni barbariche, e divenne libero comune nel sec. XI. Durante il rinascimento fu frequentata da famosi artisti come il Rossellino, il Ghirlandaio, il Vecchietta, Antoniazzo Romano e lo Spagna. Nel 1527 fu incendiata dai Lanzichenecchi..una volta ricostruita fu fondata  nel 1664 la biblioteca comunale. Tra i personaggi illustri nati a Narni ricordiamo l’imperatore romano Cocceio Nerva, il Gattamelata, la Beata Lucia, Berardo Eroli, Galeotto Marzio e Cassio da Narni.

Numerosi sono i monumenti di pregio presenti nella città: la Cattedrale romanica, nella quale si trovano opere del Rossellino e di altri famosi artisti, la chiesa di San Francesco, sorta nel XIII sec., con notevoli affreschi di scuola locale, Palazzo dei Priori, costruito nel 1275 probabilmente da Gattapone da Gubbio e posto nella omonima piazza. In questa piazza si trova anche il Palazzo Comunale, costruito nel 1273 nel quale si possono ammirare: l’Incoronazione della Vergine, realizzata nel 1486 dal Ghirlandaio, il San Francesco Stigmatizzato dello Spagna, l’Annunciazione di Benozzo Gozzoli e una Mummia Egizia del IV secolo a.C. In fondo alla piazza si trova una fontana del 1303. Altri monumenti sicuramente degni di nota presenti nel centro storico della città sono: Palazzo Scotti, affrescato dallo Zuccari nel 1581; i Giardini di San Bernardo, dai quali si può ammirare la splendida vallata del fiume Nera, e dai quali si accede anche ai Sotterranei di San Domenico (NARNI SOTTERRANEA), l’antica Chiesa di San Domenico, oggi sede della biblioteca e dell’archivio di stato; la Chiesa di Santa Restituta con il complesso conventuale annesso; Sant’Agostino, del XIV sec., ricco di opere d’arte, e la Chiesa di S. Margherita, con un interessante ciclo di affreschi attribuito al Pomarancio. Appena fuori la città si trovano la possente Rocca Albornoz (La Rocca),costruita intorno al 1370 da Ugolino di Montematre per commissione de card. Egidio Albornoz e recentemente restaurata, e il Ponte d’Augusto, costruito nel 27 a.C . Leggermente più distanti da Narni meritano senza dubbio un avisita lo Speco di S. Francesco (18 Km), con interesssanti affreschi dei sec. XIV e XV, l’Abbazia di San Cassiano, giusto dirimpetto alla città, l’Abbazia di S. Angelo in Massa, e la Chiesa di Santa Pudenziana (a 6 Km).

SOGGIORNA IN UNA DELLE NOSTRE STRUTTURE